ARS1-ridottaBeh, ci permettiamo di dircelo da soli, di osannarci: ogni tanto, dati alla mano, permettetecelo.

Sono “solo” 40.000, in rapido aumento, gli accessi unici sul nostro sito, la casa dei soci ARS Italia, come ci ha ben detto la nostra IZ0EIK, quelli che hanno deciso di continuare un sogno, un’esperienza unica ed irripetibile. Un media, il nostro, nato grazie alla professionalità ed insieme disponibilità di due  visionari del web: IK8YFU Alex e IW8RAO Domenico. E’ inutile girarci intorno: se non fosse stato per loro, i soci ARS non avrebbero avuto più il loro punto di riferimento.

Un sito ben strutturato, che, grazie al posizionameno, alla ridondanza e all’interesse dei contenuti, ha generato, day by day, un’attenzione crescente, una partecipazione straordinaria, un entusiasmo inaspettato.

Certamente, un pochino, la situazione ci ha dato una mano, ma dura poco. Se poi non si inizia una faticosa azione in direzione del coinvolgimento che un media di questo tipo offre, non si va oltre lo steccato di casa.

Internet, la grande rivoluzione della rete globale, ha avuto proprio questo merito: farci oltrepassare i confini, strettissimi, del proprio domicilio, ci ha dato la possibilità di veicolare informazioni in tempo reale, soprattutto di registrare feedback in real time, di avere, detta all’italiana, il polso della situazione e di orientare un’offerta altrimenti non formulabile.

In questo siamo riusciti: dare una casa ai nostri soci ha significato incrociare i loro interessi, le loro aspirazioni, volontà e passioni e unirle in rete, sapendo modulare una volontà che si chiama voglia di partecipare alla discussione pubblica intorno alla nostra associazione, condividere il nostro sogno.

www.arsitalia.it è diventato un portale nella piena disponibilità dei Soci e di quanti altri vogliono entrare nel nostro mondo. Ad oggi, oltre il rilevante numero di accessi, assistiamo anche e con soddisfazione, alle tante richieste di registrazione sul sito che ci stanno pervenendo e che, dopo opportuni controlli incrociati, vengono approvati.

Ma non crescono solo i numeri web, cresce anche il numero dei soci, le richieste di iscrizione all’A.R.S.

Checchè qualcuno possa dire e pensare, dalla metà del mese di dicembre, era il 12/12/2013 il giorno del lancio del nostro sito, sono state oltre 200 le domande di iscrizione pervenute.

Ad esse sarà data a brevissimo la dovuta conferma.

Non ci aspettavamo, ad esempio, che il forum, messo online in tempi rapidisimi, diventasse un altro punto di riferimento, che ci fosse tanta partecipazione.

Tante discussioni, tante opinioni che si incontrano, tante esperienze, sensibilità diverse che trovano un luogo, virtuale ma sempre più reale, per fondersi in un unico pensiero condiviso.

Insomma, in un mese siamo riusciti a dotarci del nostro megafono sulla pubblica piazza virtuale, abbiamo voluto essere un altro punto efficace di smistamento di informazioni settoriali che, evidentemente, hanno “bucato lo schermo” come si userebbe in Tv, hanno dato nuova linfa alla nostra amata associazione.

Il successo lo si deve alla dispobibilità di chi collabora con questo sito, di chi, ogni giorno, si inventa una cosa nuova per rendere ancora più penetrante l’interfaccia che vi abbiamo proposto, più facile da comprendere e da usare. Lo si deve alla voglia sfrenata di persone come il nostro Presidente Nicola I0SNY, vera fucina di idee, che non lascia in pace nessuno perchè si preoccupa di dare consigli e risposte a quanti ci scrivono e, perchè no, ci criticano. Lo si deve ad Alessandro e Domenico, i nostri “chef  web”, che puntualmente traducono in intefaccia web le richieste, a volte inverosimili, di chi scrive, a persone come Erica che è, e si spera sarà ancora l’interfaccia, questa volta reale, con i nostri soci, Daniele IZ0ISD, l’editor de “La Radio”, di persone come Luigi I4AWX, presidente onorario A.R.S. vero punto di riferimento di tutti noi e non solo.

Quarantamila volte grazie a tutti voi.

 

Tags: , , , , , , ,