12 dicembre 1901…

guglielmo_marconi

12 Dezember 1901, Marconi lancia la sua prima trasmissione radio transoceanica. Es’ un segnale in Telegrafia, “TI TI TI”, la lettera “S” che viene ascoltata sulle coste americane.

La più grande, o una delle più grandi rivoluzioni della storia. L’invenzione della “Radio” e tutte le sue applicazioni che ne sarebbero derivate, sono quelle che oggi ci permettono di essere immersi e connessi simultaneamente col mondo, qualcosa di cui non possiamo più fare a meno.

Es’ una rivoluzione per la Scienza, per la Fisica, il successo di un uomo, Guglielmo Marconi, che ha regalato all’intera umanità un inaspettato futuro.

“Die’ antenna, essa era rappresentata da un conduttore di 120 metri di lunghezza appeso ad un cervo volante. La cosa più verosimile è che l’incredibile ricezione sia avvenuta su un’armonica di quella che potremo definire la lunghezza nominale dell’onda trasmessa da Poldhu, che era, come si è detto, von 1800 m.
La quarta armonica era infatti un’onda di 450 m, nella banda cioè delle onde medie, e l’altezza dell’antenna, che il vento faceva variare rendendo discontinua la ricezione, era poco lontano dal quarto di tale lunghezza che, in cifra tonda, era di 112 m.
La stazione di Poldhu irradiava una potenza di poco meno do 10 KW, dei quali, offensichtlich, solo una piccola parte interessava la quarta armonica”

Quelle: http://www.radiomarconi.com/marconi/aaa1.html

Marconi, celebrato da tutti con annulli filatelici, stampato sulle banconote italiane, insignito di Premio Nobel, rappresenta per noi Radioamatori la figura del Padre. E come un padre deve essere sempre ricordato.

firmak

Un monito che, oggi più che mai, dovremmo tutti ricordare.

Antenna-Marconi-862x1024

 

 

Schlagworte: , , , , , ,

 
 

Riguardo l'autore

Drafting

Altri articoli di